fine del mondo

Ci sono sempre delle nuove domande per quanto concerne la fine del mondo e questo è dovuto in larga parte al fatto che ci sono fin troppe voci di corridoio a riguardo che mettono ansia e paura alle persone. Voci che, purtroppo, parlano fin troppo spesso di catastrofi imminenti.

Ciò che spinge le persone a credere a tutto quello che si dice sul web negli ultimi tempi è dovuto principalmente ai vari eventi negativi che si stanno susseguendo nel corso dei mesi, ma soprattutto alla pandemia da Covid-19 che ha alimentato tantissime insicurezze nelle persone.

Da questo si può capire che la massa va a seguire queste credenze anche per andare in qualche modo a sfuggire a queste paure che vengono trasmesse ogni giorno dai mass media. Ci sono due profezie in particolare che stanno mettendo molta paura alle persone, scopriamole di seguito.

Fine del mondo: le profezie più famose che spaventano tantissime persone

La prima profezie di cui parleremo in questo articolo è anche la più famosa, ossia quella che riguarda i Maya. Questa antica tribù aveva predetto che il 21 dicembre 2012 ci sarebbe stata sicuramente la fine del mondo e che l’umanità sarebbe cessata di esistere. Su Facebook ha avuto grande spazio questa profezia ai tempi, la quale sembra che ora sia ritornata alla riscossa. Infatti, i suddetti hanno ritrattato la data, dicendo che il tutto sarebbe stato rimandato in realtà al 21 dicembre 2021.

Un’altra profezia importante è quella di Michel de Notre Dame, anche conosciuto come Nostradamus. Il suddetto aveva predetto nei suoi scritti antichi, che hanno fatto il giro del mondo, che nel 2021 ci sarebbe stata una catastrofe di rilievo che avrebbe portato gravi conseguenze a tutta l’umanità.