aumento-prezzi-caro-benzina-e-revisione-auto

Continua l’aumento prezzi dei carburanti, diesel e metano a record storici, compresa la benzina che raggiunge i 2 euro al litro. Ma le brutte notizie non finiscono qui. Infatti non solo carburanti, luce e gas e prodotti alimentari, anche la revisione auto costerà di più dal 1° novembre 2021. A denunciare una situazione insostenibile è il Codacons che lancia l’allarme e chiede sia fatta giustizia per i poveri consumatori che stanno subendo le peggiori vessazioni economiche di tutti i tempi.

 

Aumento prezzi: la benzina va alle stelle così come diesel e metano

Continua l’aumento prezzi dei carburanti che da diversi giorni sta pesando sulle tasche degli italiani che devono fare il pieno alle loro auto. Benzina, diesel, ma anche metano hanno raggiunto i massimi storici e questo non sta facendo bene all’economia delle famiglie, già piagate dalla crisi economica innescata dallo scoppio della pandemia di Covid-19.

A denunciare questo continuo aumento prezzi definendolo pericoloso è proprio l’Unione Nazionale Consumatori che, in una nota ufficiale, ha dichiarato:

Non si arresta l’impennata dei prezzi dei carburanti, dopo che la settimana scorsa la benzina aveva raggiunto il record da sette anni. La benzina, arrivando a 1,676 euro al litro, conferma il raggiungimento del record dal 27 ottobre 2014, ossia quasi 7 anni fa, quando svettò a 1681 euro al litro, mentre il gasolio, toccando i 1,523 euro al litro, raggiunge il valore massimo dal 27 maggio 2019, quando si attestò a 1.525 euro al litro“.

Dello stesso tono anche Massimo Dona, presidente dell’associazione che sta chiedendo al Governo Draghi di fermare questo tragico aumento prezzi che sta piagando le famiglie:

Dall’inizio dell’anno, dalla rilevazione del 4 gennaio, un pieno da 50 litri è aumentato di 11 euro e 74 cent per la benzina e di 10 euro e 22 cent per il gasolio, con un rincaro, rispettivamente, del 16,3% e del 15,5%. Su base annua è pari a una batosta ad autovettura pari a 282 euro all’anno per la benzina e 245 euro per il gasolio“.

 

Anche la revisione auto dal 1° novembre costerà di più

Non solo aumento prezzi dei carburanti. Ci sono brutte notizie anche dal fronte revisione auto che, dal 1° novembre 2021, costerà 10 euro in più. A denunciare ciò che accadrà tra qualche giorno è Carlo Rienzi, presidente del Codacons:

A partire dal prossimo 1° novembre il costo base del collaudo aumenterà da 45 euro a 54,90 euro, con un aumento della tariffa del +22%. Questo per effetto di un Decreto interministeriale firmato dal Ministero delle Infrastrutture e dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, che va ad appesantire le spese per la gestione dei veicoli in capo alle famiglie, già stremate dalla corsa senza sosta dei prezzi di benzina e gasolio“.

FONTECodacons