blank

Se da un lato Google all’inizio di questo mese aveva rivelato ai suoi utenti di YouTube Music l’arrivo della possibilità di riprodurre musica in sottofondo anche per il piano gratuito, ora invece delle cattive notizie sono in procinto di esecuzione: nuove restrizioni saranno applicate per gli utenti free a partire da novembre.

In un nuovo articolo di supporto, la società spiega che alcune funzionalità diventeranno esclusive per gli ascoltatori di YouTube Music Premium, come la selezione di musica su richiesta, salti illimitati e l’opportunità di guardare video musicali. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

YouTube: da novembre il piano gratuito avrà meno funzionalità

Piano piano la piattaforma YouTube sta diventando sempre più “a pagamento”, proprio come l’applicazione Spotify, se vuoi saltare le canzoni che non ti piacciono, devi pagare l’abbonamento. Le modifiche di cui abbiamo parlato precedentemente saranno implementate a partire da novembre, precisamente dal 3 in Canada.

Dal momento della loro attuazione le funzioni disponibili per gli account gratuiti saranno davvero poche, come l’ascolto di musica in sottofondo, la riproduzione mix personalizzati su shaffle, la ricerca mix per attività e la possibilità di trovare brani e playlist.

Le funzioni dedicate all’account premium saranno invece l’ascolto on demand di ogni brano, la possibilità di guardare i video su YouTube Music, l’ascolto senza annunci pubblicitari e la possibilità di cambiare canzone all’infinito. La perdita dei video musicali dal piano gratuito non sembra essere così dolorosa e il nuovo piano permetterà al servizio di Google di presentare un’offerta maggiormente in linea con quella dei principali concorrenti anche per tutti gli utenti che non vorranno abbonarsi a Premium.