benzina-aumenti-prezzo-presto-verrso-4-euro-litro

I rincari continuano a pesare come macigni nelle famiglie quasi sull’orlo della povertà. Sono in molti ormai a non sostenere più questa crisi economica che sta diventando maggiormente prepotente dopo le ultime novità che hanno colpito le bollette di luce e gas. Di questo passo e con questi aumenti c’è chi prevede che a breve il prezzo della benzina raggiungerà addirittura i 4 euro al litro. Sarà una vera strage e si prevede una rivolta di austerità da parte degli italiani.

 

Benzina: presto il suo prezzo arriverà a 4 euro al litro

Non convince la spinta che il Governo Draghi sta dando all’elettrico e all’ibrido. Anche perché questo non pare essere proprio il periodo giusto per obbligare gli italiani ad acquistare un’auto a emissioni zero o quasi. Soprattutto perché stiamo ancora affrontando le conseguenze della pandemia da Covid-19. Aumentare i prezzi dei carburanti e quindi di diesel e benzina, gli incriminati, non è la direzione corretta e più umana.

A denunciare la possibilità che presto il prezzo della benzina arriverà a 4 euro al litro è Alberto Clò, economista ed ex Ministro dell’Industria. In un articolo pubblicato su rivistanergia.it il professore ha spiegato perché c’è questo pericolo e quali sono i motivi per cui l’aumento prezzi dei carburanti continuerà:

In un futuro neanche troppo lontano (2-3 anni) si ricominceranno a sentire gli effetti nefasti della riduzione degli investimenti sui nuovi giacimenti imposta dalla transizione energetica. Se la domanda dovesse proseguire nella sua crescita sarebbe inevitabile un impatto sui prezzi con livelli che alcune banche di affari proiettano sino a 150-200 dollari al barile. Detto altrimenti, verso i 4 euro al litro della nostra benzina“.

Insomma, il futuro non sembra essere roseo, anzi, pare che dovremo affrontare tempi ben peggiori di questi. Tuttavia l’idea di molti è che gli italiani non accetteranno questa strage e presto si organizzeranno per una rivolta di austerità boicottando tutti i prodotti che, come benzina e diesel, stanno subendo forti rincari. Ovviamente non decidendo per l’acquisto di auto elettriche o ibride, ma molto probabilmente di bici.