apple-taglio-produzione-iphone-13-mancano-chip-crisi-tecnologicaApple ha annunciato ufficialmente l’arrivo di “M1 Pro” e “M1 Max”, una combinazione di chip realizzati per gli ultimi modelli di computer proposti dall’azienda.

I processori degli ultimi computer Apple sono costruiti sulle basi dell’M1. Trattasi del chip presentato insieme ai nuovi MacBook Pro, Air e Mac Mini. Per la prima volta Apple, con il lancio del chip M1, non ha utilizzato chip realizzati da Intel. I nuovi chip aumentano le prestazioni dell’M1 originale, in modo che possa essere utilizzato su computer più potenti, come il MacBook Pro. M1 Pro è essenzialmente una versione aggiornata del chip M1 arrivato l’anno scorso, circa due volte più prestante. L’M1 Max è definito da Apple come il chip più potente che abbia mai realizzato.

Apple lancia M1 Pro e M1 Max, i nuovi chip super potenti e più veloci

Le prestazioni dell’M1 Max sono più o meno simili ai laptop PC più potenti, spiega l’azienda. È “il chip più potente al mondo per un notebook professionale”, dichiara Johny Srouji. Anche con la potenza extra, i chip sono in grado di fare il proprio lavoro consumando meno energia rispetto ad altri processori. Ciò significa che i computer che li utilizzano non dovrebbero solo avere una maggiore durata della batteria, ma funzionare senza surriscaldarsi troppo.

Il software sarà inoltre calibrato per garantire prestazioni migliori del chip, come affermato dal responsabile software di Apple Craig Federighi. Il sistema operativo sarà in grado di sfruttare le varie parti del chip per essere più veloce possibile.