WhatsApp: gli utenti hanno paura della nuova app spia, come funziona

WhatsApp vuol tornare a far parlare bene di sé sia il pubblico che gli addetti ai lavori, dopo gli episodi che hanno messo fuorigioco per molte ore la chat in due diverse occasioni ad inizio mese. Anche se il bug che ha reso inagibile WhatsApp non ha riguardato solo la piattaforma di messaggistica, ma tutti i servizi appartenenti alla galassia Facebook, gli utenti non hanno lasciato trasparire il loro disappunto.

 

WhatsApp, la trascrizione delle note audio in arrivo

Gli sviluppatori, per superare questa fase complessa, sono al lavoro su prossimi upgrade del servizio, upgrade che dovrebbero portare anche ad una serie di inedite funzioni. Un aggiornamento molto atteso è relativo ancora una volta alle note vocali.

Il team di WhatsApp ha deciso di sperimentare sempre più novità inerenti alle registrazioni audio. D’altronde, la popolarità di questo strumento rende necessaria un continuo e costante processo di aggiornamento. In seguito alla funzione che assicura agli utenti la riproduzione accelerata delle note vocali, a breve gli iscritti alla chat potranno anche beneficiare di un tool che porterà alla trascrizione degli audio.

I tecnici stanno infatti lavorando ad un algoritmo utile per trascrivere in testo il contenuto audio di una nota vocale. Questo algoritmo sarà funzionante in diverse lingue supportate da WhatsApp: tra queste, come ovvio, anche l’italiano.

Attualmente la funzione è sperimentata con le versioni beta di WhatsApp. Come per il roll out relativo alla riproduzione accelerata delle note vocali, l’aggiornamento in versione stabile per la piattaforma arriverà per iPhone per i dispositivi Android di nuova generazione.