fine del mondo

I mesi passano, ma le profezie restano. Di fatto, il mondo continua ad essere spaventato dalle predizioni circa la fine del mondo, essendo che le voci e gli articoli sulle varie testate giornalistiche continuano ad esserci, anche in quantità fin troppo copiosa. Ansia e paura si innestano nelle persone che, purtroppo, continuano a credere che la fine del mondo accada sul serio.

Analizzando il punto di vista delle persone sappiamo che, nonostante queste profezie abbiano fondamenta poco chiare, le ultime vicissitudini non hanno di certo aiutato a credere che ci possano essere tempi migliori. Infatti, abbiano iniziato lo scorso 2020 con incendi e l’abbiamo continuato con un guaio che ci portiamo da allora: la pandemia da Covid.

Tuttavia, continuiamo a ripetere che queste profezie sono del tutto infondate e che non dovrebbero mettere paura a nessuno. Andiamo a scoprire di seguito le due predizioni che hanno riscosso maggior “successo” tra tutta la popolazione mondiale.

Fine del mondo: le profezie che generano paura nelle persone

Non possiamo non parlare di profezie sulla fine del mondo se non menzioniamo Nostradamus. Il suddetto sosteneva, tra le tante cose, che durante questo 2021 ci sarebbero state delle vere e proprie catastrofi che non avrebbero risparmiato nessuno sulla Terra.

La seconda profezia da menzionare assolutamente è quella che riguarda i Maya e il loro 21 dicembre 2012. Su Facebook avrete sicuramente visto tantissimi riferimenti a questa predizione e la cosa più curiosa è che è stata da poco ritrattata. Infatti, si vocifera che ora la data ufficiale è il 21 dicembre 2021!