Apple svela i nuovi MacBook Pro: nuove CPU, cornici sottili, notch e potenza pura

Tutto in grande stile. Questo racchiude l’evento Unleashed che Apple ha tenuto ieri in digitale per tutti i suoi fan e per il mondo intero, il quale ha avuto la possibilità di scoprire tante novità tra cui e soprattutto i nuovi MacBook Pro.

Disponibili in più versioni, i nuovi notebook mostrati durante la serata di ieri hanno stupito per le nuove forme ridisegnate, per qualche ritorno di fiamma e soprattutto per le novità introdotte internamente ed esternamente. Da segnalare i nuovi display con notch, proprio come sugli iPhone. Si prosegue con qualche porta in più ma soprattutto con le nuove e inedite CPU e l’addio alla Touch Bar.

 

MacBook Pro entusiasma con il nuovo display ProMotion con notch

Come dimostrano le foto a cui potete dare un’occhiata, le cornici degli schermi dei nuovi MacBook sono state ridotte al minimo. Lo spessore arriva ad un massimo di 3,5 mm, rimodernando quindi una macchina che già in passato sembrava perfetta.

Il punto più doppio è rappresentato dalla novità: il notch. Ebbene sì, l’odi et amo rappresentato dalla celebre “tacca” già presente sugli iPhone da qualche anno è arrivata anche sui laptop di Apple, a cingere la WebCam FaceTime HD interna.

Tornando alle caratteristiche del display, le diagonali sono rispettivamente da 14.2 e 16.2 pollici. Per quanto concerne il pannello, si tratta di un Liquid Retina XDR mini-LED con tecnologia ProMotion dotata di refresh rate adattivo fino a 120Hz. Luminosità ai massimi storici con un picco di 1600 nit. Stupefacente la risoluzione nativa, la quale sul modello da 14.2 pollici è pari in pixel ad un valore di 3024 × 1964 mentre sulla variante da 16.2 pollici è pari a 3456×2234 pixel.

 

Potenza e versatilità per i creators grazie alle nuove CPU M1 Pro ed M1 Max

Sul lato hardware non ci si poteva aspettare altro che una potenza fuori dal comune, la quale colloca i nuovi MacBook in cima alla classifica. Con M1 Pro sono configurabili 16 e 32 giga di memoria RAM per arrivare ad un massimo di 64 giga ma solo con il nuovo M1 Max.

Ma cosa sono M1 Pro e M1 Max? Semplicemente i nuovi chip che consentiranno prestazioni mostruose soprattutto per i creatori di contenuti. Il primo, M1 Pro, è una CPU 8‑core con 6 performance core e 2 efficiency core e GPU 14‑core. Il secondo, M1 Max il più potente dei due, è una CPU 10‑core con 8 performance core e 2 efficiency core, con GPU 32‑core.

Presenti più tagli di archiviazione con delle unità SSD da 512GB, 1TB, 2TB, 4TB e 8TB. Ricordiamo che gli ultimi tre tagli di memoria sono da aggiungere in fase di configurazione del vostro MacBook.

In merito alla batteria, unità da 100 wattora, sarà possibile avere un’autonomia fino a 14 ore di navigazione o fino a 21 ore di riproduzione film.

MacBook Pro: più porte disponibili e ritorna il MagSafe in versione 3, arriva anche la Magic Keyboard

La scocca è stata ridisegnata, mettendo a disposizione qualche porta in più su entrambi i lati dei MacBook. Presente infatti una porta HDMI, uno slot per schede SDXC e il connettore magnetico MagSafe, reinventato in terza generazione. Restano disponibili le porte USB Type-C, due sul lato sinistro e due sul lato destro.

Nota a parte per la nuovissima Magic keyboard retroilluminata, la quale presenta 79 tasti con 12 tasti funzione che arrivano a sostituire la Touch Bar. Presente ancora il Touch ID insieme al Trackpad Force Touch. Cambia anche lo stile, con l’intera tastiera che sarà contornata dal colore nero.

Prezzi e disponibilità

Mutano di variante in variante i prezzi per i nuovi MacBook 2021. Per quanto riguarda la versione da 14 pollici, si parte da 2.349 euro per la versione da 16GB di RAM con 512GB di SSD e con M1 Pro (unica CPU disponibile su questo modello). Con 1TB di SSD, si arriva a 2.849 euro.

Il MacBook Pro da 16 pollici parte invece da 2.849 euro con 16GB di RAM, 512GB di SSD e M1 Pro. Con 1TB di SSD, il prezzo passa a 3.079 euro mentre con 32GB, 1TB di SSD e M1 Max si arriva a 3.949 euro.