apple macbook
Apple ha aggiornato oggi Final Cut Pro e Logic Pro con nuove potenti funzionalità per i professionisti, ottimizzando l’applicazione per sfruttare a pieno la potenza e le prestazioni dei chip M1 Pro e M1 Max nel nuovissimo MacBook Pro.

Gli editor video professionali che utilizzano Final Cut Pro sul nuovo MacBook Pro possono eseguire attività prima non disponibili su un Mac, come la possibilità di riprodurre sette flussi video a 8K ProRes o video HDR 8K a colori con il nuovo display Liquid Retina XDR.

Final Cut Pro introduce anche un nuovo Object Tracker che utilizza l’apprendimento automatico per rilevare automaticamente volti e oggetti e abbina i loro movimenti per creare titoli ed effetti di qualità cinematografica su qualsiasi Mac. Logic Pro, il software di creazione musicale professionale di Apple, ora viene fornito con un set completo di strumenti per la creazione di musica audio spaziale, consentendo a chiunque di mixare ed esportare le proprie canzoni in Dolby Atmos per Apple Music.

Final Cut Pro e Logic Pro sono app universali che si basano sulle prestazioni rivoluzionarie e sulle capacità professionali di macOS Monterey, ed entrambe sono oggi disponibili sul Mac App Store.

Le persone più creative del mondo utilizzano Final Cut Pro, Logic Pro e il Mac per realizzare film memorabili, programmi TV, video online, canzoni e colonne sonore che tutti noi amiamo“, ha affermato Bob Borchers, vicepresidente di Worldwide Product Marketing di Apple . “Con la combinazione di nuove potenti funzionalità in Final Cut Pro e Logic Pro e le prestazioni senza precedenti del MacBook Pro alimentato dai nuovissimi M1 Pro e M1 Max, i professionisti saranno in grado di spingere i limiti della loro creatività come mai prima d’ora .”

 Ecco alcuni vantaggi da sfruttare

I video registrati in modalità Cinema sulla nuova linea di iPhone 13 possono essere modificati facilmente con Final Cut Pro e Motion, offrendo agli editor la possibilità di regolare l’effetto di profondità di qualsiasi ripresa e utilizzare i fotogrammi chiave per cambiarlo nel tempo. Facendo semplicemente clic su un volto o un oggetto nel visualizzatore, gli editor possono aggiungere o eliminare i punti AF, il tutto senza dover ripetere le riprese.

Anche le app complementari di Final Cut Pro Motion e Compressor hanno ricevuto aggiornamenti oggi. Con Motion sul nuovo MacBook Pro si puo’ eseguire il rendering fino a 2 volte più velocemente e possono essere riprodotti due flussi di video 8K a 5 volte il frame rate. Gli artisti grafici possono ora combinare il tracciamento degli oggetti con maschere, forme, oggetti 3D, comportamenti e filtri per effetti visivi sorprendenti. E un nuovo filtro Neon aggiunge un bagliore accattivante a immagini, forme, testo e altro ancora.

Infine, sul nuovo MacBook Pro, Compressor può transcodificare video HEVC fino a 2 volte più velocemente e transcodificare video ProRes fino a 10 volte più velocemente.

Compressor può anche elaborare i file video Canon Cinema RAW Light in altri formati professionali come ProRes e H.264 per la prima volta e Watch Folders semplifica la codifica automatica del contenuto inserito in una cartella selezionata nel file system.