Pine64, che si occupa di prodotti che includono l’hardware basato su Linux, sta per aprire i preordini per il nuovo PinePhone Pro, il cui prezzo ammonta a circa 399 dollari. Il suo predecessore, il PinePhone, è stato lanciato nel 2019.

Il nuovo PinePhone Pro anche se basato su Linux non è una scelta così impensabile anche per chi ama Android. Il display di 6 pollici ha una risoluzione di 1440 x 720 IPS ed è realizzato con Gorilla Glass 4. Il SoC è un Rockchip RK3399S (2x Cortex-A72 + 4x A53 a 1,5GHz). Include RAM da 4GB e spazio d’archiviazione di 128 GB eMMC + microSD fino a 2 TB. Le fotocamere sono due, una da 13 MP Sony IMX256 posteriore e una da 5 MP OmniVision OV5640 sulla parte frontale. Supportati il jack audio da 3,5 mm e l’uscita USB 3.0 Type-C. La batteria è di 3.000 mAh con ricarica USB Power Delivery da 15 W.

PinePhone Pro: pronto al lancio il nuovo smartphone basato su Linux

Questo nuovo modello è sicuramente per i fan là fuori, sembra che l’azienda abbia fatto del suo meglio per rendere le prestazioni una priorità. È stata in grado di lavorare con il produttore di chip Rockchip per creare una SKU speciale del suo SoC RK3399 a sei core, l’RK3399S. La cooperazione è stata molto importante per assicurarsi che la ricezione di SMS e chiamate non risucchi tutta la batteria. Può persino utilizzare la porta USB-C per l’uscita video. Anche in questo caso i 4 GB di RAM aiutano indubbiamente.

Il modello Pro mantiene anche molti tratti dell’originale, incluse le funzioni per la privacy per le fotocamere, il microfono, il Wi-Fi, il Bluetooth, il jack per le cuffie e l’accesso diretto a Phillips per riparazioni. Perché passare a PinePhone Pro? Pine64 dichiara che più di 20 sistemi operativi sono in fase beta. Gli utenti ne hanno chiesti altri, portando ad un allontanamento dal precedente obiettivo principale degli sviluppatori. E con Anbox e Waydroid che forniscono un ponte per le app Android, questo nuovo telefono potrebbe consentire ad alcuni di sperimentare con il sistema operativo.

I clienti dovranno compilare un questionario di idoneità per ottenere un’unità della prima ondata di dispositivi sul mercato. Le consegne dovrebbero essere effettuate entro dicembre di quest’anno. La produzione principale delle unità Explorer Edition inizierà il mese prossimo con le spedizioni che termineranno entro l’inizio del 2021.