Lo spazio che ci circonda lo sappiamo benissimo è colmo di fenomeni stupefacenti e forse aldilà della nostra umana concezione, alcuni sono invisibili (più o meno) come i buchi neri e le collisioni tra essi, altri invece lo sono decisamente di più e per fortuna riusciamo grazie alle tecnologie attuali a non perdercene nemmeno uno.

Una delle grandi agenzie a cui dobbiamo la possibilità di guardare quello che succede intorno a noi è senza alcun dubbio la NASA, la quale pubblica periodicamente fotografie provenienti dallo spazio inquadranti fenomeni mozzafiato, ed anche questa volta a quanto pare l’obbiettivo di lasciarci senza parole è stato colto nel segno, il telescopio spaziale Hubble ha infatti immortalato N 63A, il resto di una supernova che ha assunto in maniera abbastanza incredibile la forma di… Pac-Man!

 

Lo scatto curioso e mozza fiato

Lo scatto appunto inquadra una supernova i cui resti hanno assunto la forma del famoso omino giallo protagonista dei videogiochi, la stella la cui esplosione di fine vita ha dato vita a questo spettacolo si trovava all’interno della Grande Nube di Magellano, una galassia a 160.000 anni luce dalla nostra Via Lattea.

N 63A ha spiegato la NASA si trova ancora in una fase giovane della propria esistenza, all’interno della quale distrugge le formazioni di gas circostanti, processo che secondo gli studi teorici porta alla formazione di nuove stelle.

Non è la prima volta che Hubble ci regala scatti importanti, basti pensare a quanto inquadrò ben 6 galassie spente che imposero agli scienziati di ragionare e guardare con filosofia diversa alle stelle e alla loro evoluzione.