operatori telefoniciSembra non esserci pace per gli utenti delle dei principali operatori telefonici italiani. Gia a partire da fine estate sono iniziate ad arrivare numerosi messaggi che avvisavano dei rincari su tantissimi abbonamenti. Oltre ai forti rincari sulle bollette di luce e gas dunque gli italiani devono far fronte anche a questa ulteriore spesa extra.

Operatori telefonici: i rincari colpiscono tutti gli utenti

 

Come già anticipato questi rincari hanno preso il via con l’inizio del mese di settembre; i ricarica sono stati così pesanti che il mese è stato definito il mese più costoso del 2021. Chi sperava che fosse una circostanza isolata resterà deluso nel constatare come anche il mese di ottobre sta seguendo la stessa falsariga e che molto probabilmente anche novembre continuerà seguendo questa scia.

Quel che è peggio però è che si tratta di un fenomeno che sta coinvolgendo tutti i principali  operatori telefonici. Tim, Vodafone, WindTre hanno messo mano ai piani tariffari apportando piccoli, ma non per questo meno sostanziali, rincari. Come se non bastasse poi, alla variazioni tariffarie non sono seguiti degli aggiustamenti che migliorassero l’offerta.

Ad essere maggiormente colpiti i clienti delle tariffe all inclusive. Un esempio in tal senso sono le offerte Vodafone; il gestore inglese ha infatti applicato una rimodulazione di circa due euro per le promozioni Special come quelle da 30 e da 50 Gigabyte. Per quanto riguarda WindTre invece i prezzi sono lievitati di uno o due euro; queste rimodulazioni sono state applicate prevalentemente alle tariffe GO. In ogni caso però i clienti, proprio in virtù di questi aumenti, hanno la possibilità di rescindere senza alcun costo aggiuntivo, la propria promozione.