canone rai

Come forse molti sanno, il canone Rai deve essere pagato una volta all’anno per tutte quelle famiglie che hanno una TV. Di fatto, dal 2016 è stato inserito nella fattura elettrica poiché il legislatore presume che in ogni casa c’è corrente che alimenta una TV. L’importo del canone Rai è di 90 euro annui divisi in 10 rate mensili.

Fino a qualche tempo fa il canone TV veniva pagato mediante bollettino postale, ma pare che con questo metodo molti evadevano la tassa. Con questo nuovo modo di pagarlo è molto difficile evitare il dovuto pagamento. Scopriamo di seguito cosa succede se non paghiamo la bolletta.

Canone Rai: cosa accade se non paghi la tassa

In vari casi è possibile presentare domanda di esenzione (come potete leggere qui). Tuttavia, ci sono altre casistiche in cui la domanda di esenzione viene presentata erroneamente non rientrando nelle categorie indicate e provando ad eludere il Fisco al fine di non pagare il canone Rai.

Nel caso in cui la Guardia di Finanza rileva che ci sono alcuni contribuenti che non hanno pagato la tassa, questi ultimi possono avere delle sanzioni fino a 6 volte maggiori l’imposta, quindi fino a 540 euro. Anche se il numero di evasioni del canone Rai si è abbassato nel tempo, c’è comunque qualcuno che prova a scansare il pagamento.

In questi casi si può essere seriamente denunciati per il reato di falso ideologico, poiché andiamo a dichiarare una cosa non vera. Per questo, sono previsti fino a 2 anni di carcere.