blank

Nel mondo Android può capitare alle volte di incappare in pericoli anche di grave importanza, questi sono rappresentati nel dettaglio dai malwares, i software malevoli infatti, pullulano nel web e sono sempre pronti a infettare un device sfruttando le app dropper create con l’apposito scopo.

Una volta penetrate in un dispositivo, le app in questione iniettano il malware che assume il controllo delle operazioni nascondendosi e iniziando a copiare tutti i dati presenti in memoria, per poi inviarli tramite rete internet presso un server remoto controllato dal creatore del malware stesso.

Una volta infetti i malware sono abbastanza fastidiosi da rimuovere manualmente ed in modo mirato, l’unica procedura in grado di risolvere il problema in pochi minuti e con un tasso di successo assoluto è quella che vi stiamo per indicare.

 

Ecco come liberare il proprio device

Se quindi vi siete resi conto che il vostro device è infetto da un malware, ecco come liberarsene, fate attenzione però, prima di procedere dovrete rimuovere la SD Card e la SIM, dopodiché spegnete il device e riaccendetelo con la combinazione tasti prolungata power e volume+, in tal modo accederete al menù recovery dal quale effettuerete tutto.

Una volta effettuato dunque l’accesso, recatevi presso la sezione Wipe utilizzando i tasti volume ed eseguite “Wipe data factory reset” e “Wipe dalvik cache” cliccando con il tasto power, queste due procedure riporteranno il device a com’era non appena uscito di fabbrica, ripulendolo completamente da ogni personalizzazione, malevola o no che sia, in tal modo il vostro smartphone tornerà ad un perfetto funzionamento.