Bollo Auto non si pagherà 31 ottobre

Con il nuovo Governo del Premier Draghi sta per essere introdotta una importante novità per alcuni conducenti italiani. A partire dal prossimo 31 ottobre 2021, infatti, non sarà più necessario pagare la tassa del Bollo Auto. Tutto ciò, però, non è una abolizione generalizzata di questa tassa, ma riguarderà soltanto alcune determinate persone. Vediamo qui di seguito di cosa si tratta.

 

Bollo Auto: cancellazione dei debiti dal 31 ottobre 2021 con il Governo Draghi

Il Bollo Auto è una tassa che è necessario pagare annualmente da tutti i possessori di un veicolo. Come già accennato, con il Governo Draghi è stata introdotta una sorta di cancellazione di questa tassa, ma solo per alcune persone specifiche. Nello specifico, verrà introdotto un condono-sanatoria con il quale verranno cancellati i debiti come quelli della Tari e sarà compreso il Bollo Auto.

Per questo motivo, a partire dal prossimo 31 ottobre 2021 tutte le tasse non pagate dall’anno 2000 all’anno 2010 saranno pressoché cancellate. Come specificato dall’Agenzia delle Entrate, il limite massimo per ogni cartella non deve superare l’importo di 5000 euro: “Le cartelle esattoriali vengono cancellate in situazioni nelle quali non siano superiori a 5.000 euro per fatti che devono fare riferimento al periodo che va dal 1 gennaio 2000 al 31 dicembre 2010.”

Oltre a questo, potranno usufruire di questa nuova misura adottata dal Governo Draghi alcune tipologie di contribuenti. Per poterne usufruire, gli interessati dovranno avere un reddito imponibile al 2019 che non superi i 30 mila euro. Vi ricordiamo, però, che ai contribuenti coinvolti non arriverà alcuna comunicazione della cancellazione di questi debiti (e quindi anche dei debiti relativi al Bollo Auto). Tuttavia, si potrà controllare in autonomia recandosi presso il sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate Riscossione.

VIAtrend-online.com