IPTV: grosse novità, la Guardia di Finanza multa 240 utenti italiani

Il grande trambusto che si è creato a causa dei diritti TV suddivisi tra le varie aziende per ogni tipo di competizione, ha portato le persone a sottoscrivere ancora di più gli abbonamenti pirata. L’IPTV è quindi diventata sempre più frequente e presente sia in Italia che nel resto del mondo, ma la Guardia di Finanza è intenzionata a sgominare qualsiasi tipo di organizzazione. 

L’uso delle VPN ha contribuito alla crescita di questi servizi. Sfruttata in modo legale, una VPN è un servizio consigliatissimo e facile da usare essendo protetti in rete, e che se usato con i più noti servizi di streaming (Netflix, Amazon Prime Video) da accesso a cataloghi più vasti. NordVPN, la migliore VPN attuale, offre un ottimo servizio ed è in offerta con un prezzo scontatissimo.

 

IPTV: la Guardia di Finanza ha scoperto alcuni utenti a Piacenza, ora arrivano le multe

La notizia è di qualche settimana fa: la Guardia di Finanza avrebbe scoperto alcune reti pirata all’interno delle quali sono stati beccati circa 240 utenti a Piacenza e in provincia. Ora saranno tutti costretti a pagare una sanzione minima che parte da 1000 €, ma potrebbe non essere finita qui.

Il susseguirsi di azioni di contrasto sempre più frequenti ed efficaci sono il risultato della stretta collaborazione tra industria e forze dell’ordine, a cui vanno i nostri ringraziamenti per l’impegno nella lotta ad un fenomeno criminale che danneggia l’intera industria sportiva, dallo sport amatoriale, agli appassionati, fino ai detentori dei diritti e i broadcaster, distruggendo posti di lavoro e creatività“.