WhatsApp: truffa shock svuota il credito agli utenti Tim, Vodafone, Iliad e Wind

WhatsApp è stata caratterizzata sino ad ora da un principio quasi vitale: la chat di messaggistica è attiva solo ed esclusivamente sugli smartphone. A differenza di altri servizi simili, gli sviluppatori sono stati inflessibili a lungo, rendendo disponibile il software esclusivamente sui negozi virtuale Android e Apple per mobile device. La chiusura verso il mondo dei dispositivi fissi e dei tablet sembra però essere acqua passata.

 

WhatsApp, in arrivo una versione nativa per gli iPad

Dopo aver esordito sui computer e sui pc di mezzo mondo con la sua piattaforma Desktop,  WhatsApp è pronta a lanciare una sua versione nativa per gli iPad.

Inutile dire che gli utenti da tempo immemore attendevano questo giorno. Le funzioni di WhatsApp sui tablet di casa Apple saranno del tutto omogenee a quelle dedicate ai cellulari.

Secondo gli ultimi rumors, gli utenti con la versione iPad potranno comunicare con gli amici  della rubrica, potranno chiamare i vari contatti e potranno anche creare dei gruppi con più persone. Alle funzioni standard saranno aggiunti anche gli strumenti innovativi tipo l’accesso con sistema Touch ID.

In attesa di vedere la versione nativa di WhatsApp per gli iPad ci sono però alcuni quesiti che fanno sorgere qualche dubbio. Quello principale riguarda la scheda SIM. Gli utenti che hanno un tablet senza scheda SIM come potranno utilizzare la chat di messaggistica istantanea? Un’altra domanda che molti si pongono: gli utenti potranno utilizzare uno stesso profilo sia sugli iPad che sugli iPhone? Molto probabilmente sì grazie alla prossima versione multi dispositivo.