windows-11-misura-sicurezza-ridurre-prestazioni-in-game-25

Windows 11 è stato reso disponibile da Microsoft a partire dalle prime ore del 5 Ottobre, quando, per coloro in possesso di un PC compatibile, è apparsa la notifica in Windows update di avviso che era possibile scaricare e installare Windows 11 come un semplice aggiornamento gratuito in grado però di rivoluzionare il PC.

Ovviamente attualmente quando si parla di Windows 11 si parla in automatico di tutta la fetta di utenza rimasta esclusa dall’aggiornamento soprattutto a causa della forte esclusione di CPU da parte di Microsoft, la quale ha annunciato che sarà comunque possibile installare il sistema, ma che ciò comporterà delle conseguenze.

 

Ecco cosa succede se installate Windows 11 su PC non supportati

Windows 11 sarà come installabile tramite il metodo delle ISO con supporto di installazione anche sui PC non compatibili, però Microsoft in tutta risposta ha deciso di usare il pungo di ferro, chi lo farà infatti, dopo aver accettato espressamente i rischi, verrà escluso dal supporto, ovvero non riceverà aggiornamenti, nemmeno quelli di sicurezza, e perderà la garanzia del produttore del PC.

Si tratta di una linea dura che Microsoft sta portando avanti per impedire installazioni non consone in modo indiretto, dal momento che tali dispositivi secondo l’azienda non offrono l’hardware adeguato per garantire la sicurezza che l’OS si pone di offrire.

Ovviamente questa decisione farà molto discutere, dal momento che chi deciderà di installare comunque il sistema operativo sarà sicuramente presente, così però avremo dei PC poco sicuri, dettaglio scomodo sia per gli utenti ma anche per Microsoft stessa ed il suo sistema.