blank

Spesso, soprattutto per chi si affaccia al mercato delle criptovalute per la prima volta, scegliere le risorse su cui puntare é un’impresa tutt’altro che semplice. 

Da una parte ci sono gli ormai affermati Bitcoin ed Ethereum, dall’altra tantissimi progetti di nuova generazione come Cardano, Uniswap, Aave e Terra. Su quale puntare? E come diversificare il proprio portafoglio? 

Un aiuto in questo senso arriva da Bitpanda, piattaforma fondata nel 2014 a Vienna da Eric Demuth, Paul Klanschek e Christian Trummer, con l’obiettivo di rimuovere le barriere agli investimenti sfruttando il potere innovativo degli asset digitalizzati e della tecnologia blockchain.  

Con più di 600 membri del team e oltre 3 milioni di utenti, l’azienda è una delle fintech in più rapida crescita in Europa, e dalla primavera del 2021 é entrata in Italia con una sede e un team dedicato. 

La piattaforma, facile da usare e in grado di favorire lo scambio di una vasta moltitudine di asset, permette sia agli investitori alle prime armi che agli esperti di investire in azioni, ETF, criptovalute, metalli preziosi e indici di criptovalute, a partire da 1 solo euro. 

Oggi ci concentriamo proprio sugli indici di criptovalute, o Criptoindici, offerti da Bitpanda, i primi veri indici di criptovalute al mondo, concepiti come un mezzo semplice, e soprattutto automatico, per riuscire ad investire in un portafoglio diversificando su 5, 10 o 25 delle criptovalute più importanti in termini di mercato e liquidità, con pochi semplici clic.

Un prodotto unico e innovativo, che offre anche ai meno esperti la possibilità di investire facilmente in un portafoglio di criptovalute, rivisto automaticamente, ed adeguato alle condizioni di mercato, su base mensile. L’obiettivo di questo ribilanciamento periodico é infatti quello di ridurre al massimo l’esposizione del portafoglio, andando ad attenuare la volatilità indesiderata dei mercati.

criptoindici di Bitpanda, quindi, non sono altro che veri e propri panieri predefiniti di criptovalute, le cui ponderazioni (nonché i componenti), sono calcolati dal partner MVIS, parte della società VanEck. Una realtà finanziaria fondata nel 1955, da sempre promotrice di innovazioni e fornitura di strategie di investimento ponderate, tra i primi gestori patrimoniali ad offrire agli investitori la possibilità di accedere ai mercati internazionali.

 

Criptoindici Bitpanda: come funzionano e da cosa sono composti

blank

Il binomio tra Bitpanda VanEch ha l’obiettivo di calcolare e rivedere su base mensile la composizione degli indici di criptovalute, in modo da seguire i movimenti del mercato.

criptoindici disponibili attualmente su Bitpanda sono tre: 

  • Crypto Index 5 (BCI5) – composto dalle prime 5 criptovalute per capitalizzazione di mercato e liquidità.
  • Crypto Index 10 (BCI10) – composto dalle prime 10 criptovalute per capitalizzazione di mercato e liquidità.
  • Crypto Index 25 (BCI25) – composto dalle prime 25 criptovalute per capitalizzazione di mercato e liquidità.

Una volta al mese, i criptoindici vengono riequilibrati in base alle variazioni del mercato, nel corso di tale processo, i componenti e le ponderazioni vengono rivisti, e rimescolati.

blank

Come iniziare a investire nei Criptoindici di Bitpanda 

Iniziare un percorso di investimento con i criptoindici di Bitpanda é semplice e sicuro, basta creare il proprio account su Bitpanda e completare le procedure di riconoscimento e verifica previste dalle normative UE, che consentono di mantenere le proprie risorse finanziarie al sicuro.  

La verifica su Bitpanda è facilissima. Prima di iniziare la procedura, occorre assicurarsi di: 

  • Avere una connessione a Internet stabile 
  • Aver attivato la webcam o la fotocamera dello smartphone 
  • Essere in un ambiente tranquillo e ben illuminato 
  • Avere un documento d’identità accettato con foto a portata di mano 

Per la verifica é possibile utilizzare anche un documento di identitá cartaceo. 

Una volta avviata, la procedura consiste in una breve identificazione via video-selfie, che viene effettuata da un partner esterno tra i più sicuri e affidabili sul mercato. Una volta completata, potrebbero essere necessari alcuni minuti prima che la verifica venga validata, sbloccando tutte le funzioni della piattaforma. 

Una volta creato e verificato il proprio account, attraverso la funzione “Deposito” sará possibile effettuare il primo versamento di 25€ tramite bonifico SEPA o carta di credito, e cominciare a investire scegliendo tra critpoindici, criptovalute, metalli, azioni frazionarie ed ETF disponibili sulla piattaforma web o in app. 

 

Criptoindici e Bitpanda Savings: investire in criptovalute in modo automatico 

Nell’eventualità in cui si desideri beneficiare del meccanismo del cost-averaging, ricordiamo essere possibile impostare un piano di investimento automatico e ricorrente, su uno o più criptoindici, attraverso la funzione Bitpanda Savings, di cui abbiamo parlato in questo precedente articolo.

Sará sufficiente selezionare l’indice su cui si vuole investire periodicamente, l’ammontare del trasferimento periodico e la cadenza desiderata tra giornaliera, settimanale, bisettimanale e mensile. L’ultimo passo consisterá nel selezionare il metodo di pagamento prescelto tra bonifico SEPA e carta di credito/debito Visa e Mastercard.

 

Criptoindici: quali commissioni?

Per ogni transazione d’acquisto, di vendita o di scambio, sono applicati sovrapprezzi di trading pari all’1,99%. E’ possibile ridurre le commissioni fino al 20%, utilizzando il token proprietario BEST. Tutte le commissioni per l’acquisto o la vendita di criptovalute, su BitPanda sono già incluse nei prezzi offerti.

 

La sicurezza in Bitpanda 

Non dimentichiamo che Bitpanda offre una sicurezza all’avanguardia per proteggere gli account dei propri clienti, e mantenere gli investimenti al sicuro. Bitpanda Financial Services possiede una licenza MiFID II, ed è quindi una società di investimento vigilata che rispetta le normative finanziarie più aggiornate, inclusa la AML5 di recente introduzione.