unicredit-truffe-online-mettono-dubbio-protezione-privacy-clienti-conto-corrente

UniCredit è sotto la lente d’ingrandimento. Scopriamo insieme cosa sta mettendo in dubbio la protezione della privacy dei suoi clienti e del loro conto corrente online attivo. Come sappiamo chi si serve dell’Home Banking mette in mano tutti i suoi dati alla banca che dovrebbe garantire sicurezza e protezione dai pericolosi attacchi hacker. Una serie di truffe online, tra cui soprattutto l’ultima, ha gettato un’ombra sull’effettiva validità delle contromisure bancarie volte a proteggere, poco e male, gli utenti.

 

UniCredit: le ultime truffe online mettono in dubbio la sicurezza e la privacy dei correntisti

In dubbio ci sono privacy e sicurezza che la banca UniCredit dovrebbe garantire ai suoi clienti. Ci teniamo a precisare che, l’istituto di credito oggetto di queste vicende, da sempre dedica sezioni specifiche del sito online per informare gli utenti in merito alle truffe online più recenti. Ma basta questo a proteggerli da pericolosi attacchi hacker e cybercriminali?

Effettivamente no, perché conoscere come non cadere vittima di una truffa non equivale ad avere i propri dati protetti. Infatti, quasi ogni giorno, i clienti UniCredit ricevono email e SMS clonati che sembrano arrivare proprio dalla loro banca.

Gentile cliente UniCredit, con questa email ti informiamo che abbiamo disattivato tutte le operazioni online con la tua carta di credito e le funzioni del tuo conto UniCredit“.

Solo il fatto che un cliente riceva una mail vuol dire che UniCredit non ha saputo proteggere i suoi dati. Ciò vuol dire che hacker esperti sono riusciti a risalire all’indirizzo email o al numero di telefono del povero malcapitato. Con in più una certezza: sapendo che la sua banca è quella.

Peggio ancora, se l’utente clicca sul link contenuto nella mail o nell’SMS, compilando la pagina alla quale viene reindirizzato, concederà le credenziali di accesso ai criminali. Questi potranno così effettuare un bonifico a loro beneficio con i risparmi della vittima, su conti correnti non rintracciabili.

Al di là della tipologia della truffa svuota conto corrente UniCredit utilizzata, quello che lascia senza parole è la facilità con cui i cybercriminali riescono a ottenere i dati delle vittime.

FONTETrend online