bonifici-bancari-controllo-fisco

La stagione autunnale si apre con un drastico cambio di rotta per il Fisco. Già dallo scorso mese di Settembre, infatti, sono riprese le operazioni di invio delle cartelle esattoriali da parte dell’Agenzia delle Entrate verso tutti i cittadini debitori nei confronti della Pubblica Amministrazione.

 

Fisco, a Settembre si sblocca il pagamento delle tasse

Il Decreto del Governo che ha varato l’ultima proroga per lo stop ai pagamenti delle cartelle esattoriali è scaduto lo scorso 31 Agosto. Dal 1 Settembre, a più di un anno di distanza, il Fisco ha ripreso la sua regolare attività per la riscossione dei tributi arretrati ed in debito.

Lo stop alle cartelle esattoriali, durante le fasi più ingenti della pandemia, ha rappresentato una delle misure a sostegno dei cittadini per fronteggiare la grave situazione economica. Sia il Governo Conte che il Governo Draghi hanno pensato alla proroga delle cartelle esattoriali sia per i singoli cittadini che per le Partite IVA.

I dati che gli esperti hanno raccolto sono a dir poco ingenti. In base alle stime, il Fisco ha accumulato in questi mesi di stop agli invii ben 50 milioni di cartelle esattoriali da spedire ad una platea di 9 milioni di citttadini.

La ripresa delle spedizioni delle cartelle esattoriali però sarà graduale. Almeno in questa prima fase e sino al prossimo mese di Dicembre, il Fisco dovrebbe inviare soltanto 4 milioni di cartelle esattoriali agli italiani. Il resto delle comunicazioni dovrebbe poi essere spostato ai primi mesi del 2022. Per completare le operazioni di inoltro, l’Agenzia delle Entrate si avvarrà del supporto logistico di Poste Italiane.