Netflix

Netflix ha aperto la stagione televisiva con delle sorprese davvero molto apprezzate dal grande pubblico. Nel solo mese di Settembre, gli utenti della tv streaming hanno potuto guardare i nuovi episodi di importanti produzioni come La casa di carta, Lucifer ed anche Sex Education.

L’obiettivo di Netflix per i prossimi mesi è quello di ampliare ancora di più la sua offerta in ambito di contenuti tv, senza per questo dimenticare però l’aspetto commerciale. Importanti risultati, in tal senso si attendono dalla battaglia agli account condivisi.

 

Netflix agguerrita contro gli account condivisi

Gli sviluppatori di Netflix hanno deciso di contrastare questa pratica, largamente diffusa da dal pubblico. Già molti abbonati in Italia, dallo scorso mese di Luglio, hanno riscontrato problemi nella fase di login con la visualizzazione di questo messaggio: “Se non vivi con il titolare dell’account, ti serve un tuo account per continuare a guardare Netflix. È il tuo account? Ti invieremo un codice di verifica”

Il messaggio di errore è rivolto a tutti coloro che in passato o al giorno d’oggi hanno condiviso o stanno condividendo l’account con parenti e amici. Al tempo stesso, di pari passo a questo messaggio, Netflix impone anche un limite per gli accessi al profilo incriminato.

L’obiettivo di Netflix è far sì che gli utenti si adeguino alle vigenti norme della piattaforma. Gli sviluppatori stanno pensando anche di introdurre una serie di sanzioni contro ipotetici trasgressori. In prospettiva futura, per chi condivide l’account con parenti e amici non è escluso il ban dal servizio.