blank

Uno dei temi in questo 2021 è stato ed è senza alcun dubbio quello legati ai vaccini, la popolazione è infatti risultata spaccata in due con una delle fazioni a favore della campagna vaccinale contro il coronavirus, ed un’altra che invece proclamatasi NoVax ha palesato radicalmente la propria contrarietà alla vaccinazione, imbastendo vere e proprie campagne contro i vaccini con manifestazioni non autorizzate.

Ovviamente i vari governi hanno dovuto prendere di petto la situazione, la quale però ha necessitato di una gestione anche da parte delle grandi aziende, non solo intese per quanto riguarda i posti di lavoro, ma anche social, dal momento che spesso questi ultimi sono adoperati per fare propaganda.

Uno di questi è YouTube, la piattaforma dedicata ai video è stata infatti sfruttata per parlare di tutto, anche dei vaccini, a volte facendo anche disinformazione, elemento che però a YouTube non è andato giù, ecco dunque perchè ha preso recentemente una decisione radicale.

 

NoVax addio

Il colosso dedicato ai video ha deciso di bloccare tutti i video che fanno disinformazione sui vaccini, decisione che non riguarda solo quello contro il coronavirus, bensì tutti i vaccini esistenti approvati attualmente nel pianeta.

Una decisione dunque che amplia quella che nel 2020 ha portato alla cancellazione di oltre 130.000 video che facevano disinformazione sulla vaccinazione anti Sars-CoV-2.

Ecco cosa non si potrà pubblicare:

  • Video in cui si afferma che i vaccini portano ad effetti collaterali cronici, esprimendo effetti superiori a quelli che le autorità sanitarie già affermano in merito agli effetti collaterali rari;
  • Video in cui si afferma che i vaccini sono inefficaci nel ridurre la trasmissione della malattia o non sono in grado di prevenirla.
  • Video che contengono informazioni non corrette sulle sostanze adoperate per produrre il vaccino.