chat segrete WhatsApp

Durante il corso della sua più che decennale esistenza, WhatsApp certamente non si è contraddistinta per la sua affidabilità nel campo dell’informazione. Sulla piattaforma di messaggistica istantanea le fake news sono all’ordine del giorno e durante il periodo Covid questo rischio è divenuto ancora più alto. I messaggi finti sulla vaccinazione, ad esempio, rappresentano un serio rischio per i lettori

 

WhatsApp, tornano a spopolare le fake news sui vaccini

Su WhatsApp i messaggi relativi alla campagna di vaccinazione contro il coronavirus rappresentano un vero e proprio boomerang. Questi messaggi sono condivisi attraverso una strategia ben definita da malintenzionati della rete, con l’obiettivo di attirare l’attenzione degli utenti.

Se nella prima parte dell’anno, le comunicazioni fasulle sui vaccini di WhatsApp si sono concentrate sul siero di AstraZeneca e sui suoi possibili effetti collaterali, a partire dalla primavera l’attenzione dei malintenzionati si è spostata sui vaccino di Pfizer. I cybercriminali, in tal senso, hanno condiviso messaggi che sottolineano un possibile fallimento del vaccino contro la variante Delta. In altri messaggi si può poi leggere di una eventuale corrispondenza del vaccino con alcuni effetti collaterali seri.

La letteratura scientifica ha rigettato queste due teorie. In recenti pubblicazioni su New England Journal of Medicine Lancet non solo stata confermata la bontà del vaccino in termini di effetti collaterali, ma è anche stata accertata la validità del siero contro la variante Delta.

Per evitare scarsa informazione su vaccini, è quindi necessario cancellare ogni comunicazione sospetta su WhatsApp ed affidarsi solo ad organi scientifici ampiamente riconosciuti.