Samsung Galaxy Note c'è ancora speranzaOrmai siamo più che abituati alle stravaganze tecniche di Samsung. Puntualmente la società sudcoreana presenta nuove idee brevettate che rivoluzionano il mondo dell’elettronica consumer dei telefoni. Ma chi poteva mai pensare che si inventasse una fotocamera nascosta all’interno di un insospettabile componente? Ecco che cosa ha brevettato la compagnia con l’ultima sua trovata.

 

Samsung tenta di nascondere una nuova fotocamera negli smartphone

Importanti traguardi sono stati ultimamente raggiunti da una società che si è saputa sicuramente distinguere in un panorama telefonico piatto e decisamente ripetitivo. Con i suoi ultimi pieghevoli ha dato una sferzata di energia ad un mercato in crisi, ma non è finita qui.

Il nuovo brevetto Samsung, infatti, cita la presenza di una fotocamera in S-Pen tra le cui doti spuntano sicuramente portabilità, flessibilità ed innata versatilità. I nuovi schemi di progetto dimostrano l’esistenza di un multi-assetto per la famosa pennetta digitale. Una fotocamera pop-up fa capolino dalla scocca entro cui è celata. Si può quindi estrarre al fine di realizzare scatti mordi e fuggi o essere utilizzata come pop-up camera se parzialmente estratta dalla custodia di riposo prevista nel componente.

A tale scopo la società potrebbe anche integrare un piccolo stand per semplificare ulteriormente la sua versatilità sfruttando un piano di appoggio. Inclusi anche un microfono, un pulsante dedicato allo scatto a distanza dal telefono ed un sensore di movimento per la gestione delle gesture.

Non è da escludere una Samsung Pen ancora più articolata con obiettivi multipli ed ulteriori sensori in integrazione diretta. In tale ottica pare che la fotocamera posteriore degli smartphone possa completamente sparire a vantaggio di un componente che offre sicuramente più portabilità, privacy ed anche scalabilità in quanto basterebbe aggiornare i moduli S Pen per avere un camera phone sempre aggiornato.