TIML’impegno TIM nel contesto infrastrutturale della Fibra Ottica in Italia è più che tangibile. Non parliamo soltanto della Fiber to The Home (FTTh) che si inserisce nel contesto entry-level della Gigabit Network locale ma anche del nuovo record, fatto stabilire da un livello di connettività mai raggiunto prima d’oggi.

Gli ultimi sviluppo hanno consentito di conseguire un primato nella categoria per una connessione in banda ultra larga che ha garantito 25 Gbps in download nell’ultima sperimentazione avvenuta a Torino con segnali in Fibra Ottica. Scopriamo i dettagli dell’operazione.

 

TIM a 25 Gbps: incredibile record per l’operatore

Nei laboratori di Torino la collaborazione con il brand Nokia ha dato vita a nuovi limiti di velocità con l’utilizzo degli esclusivi apparati OLT (Optical Line Terminator) già attivamente utilizzati dal gestore TIM Home. Nel corso dei test l’impiego delle mixed technologies GPON (Gigabit-capable Passive Optical Network) ha garantito un bandwidth efficace. Si tratta delle componenti dirette che portano la Fibra fino alle nostre case con tecnologia fino a 2.5 Gbps.

Oltre questo livello sono stati impiegati anche le XGS-PON (con capacità fino a 10Gbps) e 25GS-PON con la finalizzazione di una perfetta opera di coesione tra le stesse che ha regalato stabilità e grande velocità di accesso alla rete Internet. Le tecnologie sono state sfruttate al meglio delle loro capacità per un incremento prestazionale notevole in fase di download dei contenuti.

Il principale vantaggio di questo genere di connessione è quindi la velocità da assegnare ad imprese, istituzioni, pubblica amministrazione e grandi distretti industriali. La Fibra TIM conferma quindi la propensione a soddisfare le più ampie necessità in un’ottica di crescita continua che colma il gap con i tempi di digitalizzazione richiesti su base europea.