blank

Apple ha recentemente fatto parlare di se grazie ovviamente alla presentazione dei nuovi iPhone 13, la nuova gamma di smartphone della mela ha infatti portato con se una grande innovazione, soprattutto per le fotocamere e per il comparto video.

A quanto pare però la nota dolente non poteva mancare, se mentre tutto il mondo si batte verso un percorso anti-obsolescenza promuovendo la riparazione economy, in quanto ritenuto diritto di ogni utente, Apple sembra aver voluto dare uno schiaffo secco a tutto questo, inserendo nel proprio device un modo per impedire la sostituzione del display con uno non originale Apple, una trovata intelligente se pensiamo che la prima componente a rompersi dopo una caduta è ovviamente il display.

 

Il triste dato emerso

I ragazzi di Phone Repair Guru, così come anche quelli di iFixit, hanno effettivamente notato come sostituire il display non sia poi così difficile, solo che, nel caso dovesse rendersi necessario, chi ne avrà bisogno sarà ugualmente obbligato a rivolgere al servizio ufficiale Apple o ad un centro di riparazione autorizzato, a meno che non si è disposti a rinunciare al FaceID, funzionalità di sblocco sicuro con volto di Apple.

Il video pubblicato dai ragazzi di Phone Repair Guru, mostra come è possibile sostituire  il microfono di iPhone 13, i sensori di luminosità e di prossimità senza che si inneschi alcun problema al Face ID, al contrario della sostituzione del display, nel caso infatti, alla riaccensione del device appare un avviso che informa dell’impossibilità di verificare l’originalità dello schermo, fatto che mette fuori uso il FaceID.