fine del mondo

Sta per succedere davvero la fine del mondo? Pare che si stiano diffondendo sempre di più il pensiero che una possibile strage sia davvero vicina a noi. Tutto ciò non sta facendo altro che spaventare sempre di più la popolazione mondiale, che ormai non sa davvero più a cosa credere. Ma cos’è che spinge le persone a credere in tutto ciò? Una cosa su tutte che sicuramente ha inciso è stata la pandemia da coronavirus, la quale ha tolto molte speranze ad una grande quantità di persone. Inoltre, altri eventi catastrofici, come una possibile tempesta solare, hanno alimentato la paura.

Quindi, proprio perché la previsione del futuro risulta essere molto difficile, molte persone si affidano alle profezie. Nonostante sia difficile il motivo di tali profezie, molti continuano a pensare che la fine del mondo è vicina.

Fine del mondo: le profezie che si sono susseguite nei secoli

Possiamo dire con estrema certezza che le predizioni attuate nel corso dei secoli non sono certamente mancate. La prima che andiamo ad elencare è quella di Michel de Notre-Dame, conosciuto anche come Nostradamus. Per chi non conoscesse i suoi scritti antichi, il succitato sosteneva che nel 2021 ci sarebbero state varie catastrofi che avrebbero raso al suolo tutta l’umanità.

Chiaramente, non poteva mancare la predizione dei Maya, secondo i quali la fine del mondo sarebbe dovuta accadere il 21 dicembre 2012. Secondo recenti voci, pare che i suddetti abbiano “comunicato” male la data, essendo che quella reale in realtà è il 21 dicembre…2021!

Infine, concludiamo con una profezia meno importante, ossia quella di Sylvia Browne, la quale aveva predetto che nel 2020 ci sarebbe stata un’epidemia molto grave. Pare che, almeno la suddetta, ci aveva visto giusto.