apple-ricarica-wireless-iphone
Apple, ricarica wireless – Photo by Studio Proper on Unsplash

Ora è noto che la Commissione Europea stia lavorando per obbligare i vari produttori di smartphone ad adottare un unico standard per la ricarica. Questo implica di fatto l’obbligo a usare esclusivamente le porte USB-C con i relativi cavi il che porterebbe all’abbandono della porta Lightning. Detto questo, Apple potrebbe puntare ad altro senza ignorare la richiesta in questione.

Dopo l’eliminazione del pulsante fisico principale e del jack delle cuffie, Apple potrebbe optare per l’esclusione in vita definitiva anche dell’ultima porta rimasta, quella Lightning appunto. Facendo questo punterebbe tutto sulla ricarica wireless per gli iPhone, non una sorta di ripicca, anche se lo sembra, ma un modo per evitare la creazione di scarti creando nuovi alimentatori dedicati, ma usando solo quelli magnetici.

 

Apple: iPhone solo wireless

Secondo gli analisti, la suddetta nuova serie di iPhone sarebbe dovuta arrivare sul mercato proprio senza porte fisiche. Per qualche motivo Apple non sembra essere riuscita in tal intento, o magari non ci ha semplicemente più provato dopo aver riflettuto sul da farsi. Questo decisione da parte dell’Unione Europea potrebbe spingere definitivamente verso questa evoluzione degli smartphone statunitensi.

Ovviamente questa possibilità non sembra convincere molto gli utenti. La ricarica wireless ha sicuramente degli aspetti positivi, ma anche molti negativi. Per cominciare, a dispetto dall’idea di essere senza fili, durante la ricarica non si può prenderlo in mano e usarlo liberamente. Dal punto di vista della velocità di ricarica il discorso sta migliorando sensibilmente, come i 50W dell’OnePlus 9 Pro, ma bisogna vedere qualche tecnologia intende mostrare Apple.