vaccino covidL’Agenzia europea del farmaco Ema ha presentato il calendario delle scadenze con i tempi riguardante la terza dose del vaccino Pfizer e dati sull’immunizazzione degli under 12. L’esito della valutazione sulla richiesta fatta da Pfizer/BioNTech, riguardante l’approvazione negli over 16 della terza dose del vaccino anti Covid, pare che sia atteso per inizio ottobre. Questo, secondo il responsabile Vaccini e Prodotti terapeutici per Covid 19 dell’Ema Andrea Cavaleri, sarebbe un booster che andrebbe somministrato almeno 6 mesi dopo la seconda dose.

Ha detto Cavaleri: “Gli studi confermano che la terza dose aiuta nei casi di pazienti immunodepressi aggiungendo che la priorità resta quella di ” completare il ciclo vaccinale per chi non lo ha ancora fatto”. Inoltre, l’Ema non ha ricevuto nessuna domanda per il vaccino ai bambini sotto i 12 anni, ma pare che Pfizer dovrebbe presentare i dati per la richiesta di estensione del vaccino per i bambini dai 5 ai 11 anni a inizio ottobre e Moderna a inizio novembre.

Vaccino Covid: le somministrazioni stanno andando a rilento

In base agli ultimi dati forniti dalla fondazione Gimbe, si parla di una frenata delle vaccinazioni nelle ultime due settimane: considerate le 10 milioni di dosi disponibili, si registrano meno di 500.000 dosi somministrate, un calo del 41%. La categoria che resiste di più è quella dei cinquantenni, ma anche quella dei giovanissimi (12-19 anni)

Inoltre il bollettino non porta ottime notizie. A quanto pare, il Ministero della Salute ha rilevato che nell’ultimo periodo i contagi stanno aumentano e che la situazione potrebbe non essere estremamente positiva. Nelle ultime ventiquattro ore in Italia si sono registrati 3.525 contagiati e 50 vittime.