blank

Sta diventando sempre più difficile prevenire tutte le truffe che fanno parte del web, soprattutto quelle che vanno ad intaccare gli equilibri del mondo delle banche. Gli utenti si servono chiaramente dei loro istituti bancari per i propri risparmi, soprattutto utilizzando applicazioni mobili che sono spesso bersagliate.

Capita molto spesso infatti che gli utenti, soprattutto quelli di Postepay, si ritrovino ad affrontare delle truffe abbastanza credibili. Si tratta di messaggi phishing puntano a far credere che la comunicazione arrivi da parte della banca quando invece l’obiettivo è solo quello di rubare le password altrui. Questo infatti sarebbe lo scopo dell’ultimo messaggio che starebbe girando attraverso le chat durante gli ultimi giorni diffondendo il panico generale.

 

Postepay: questo è il messaggio dal quale dovete guardarvi molto bene

Gentile Cliente,
Siamo spiacenti di informarvi che abbiamo deciso di sospendere le vostre operazioni sul nostro sito e sulla vostra carta poichè avete ignorato la precedente richiesta di conferma della vostra identità e di attivazione dei servizi DSP2 che è ormai la norma europea.
Per poter riutilizzare la sua carta si prega di confermare le informazioni rilasciate sul nostro sito al momento della sua registrazione.
La procedura può essere completata cliccando sul link sottostante, che la porterà sul nostro sito nella sezione dedicata alle verifiche.
L’aggiornamento di un giorno obbligatorio.
Ti ringraziamo in anticipo per il tempo che ci dedicherai.
Per iniziare:
  CLICCA QUI  
Le ricordiamo che finché la verifica non viene effettuata, lei non sarà in grado di :
  • Effettuare prelievi al bancomat o su POS.
  • Effettuare ricariche.
  • Effettuare pagamenti online o su POS.
  • Effettuare bonifici bancari .