vodafone-problemi-connessione-ho-mobile-postemobile

In Italia l’ente nazionale con il maggior numero di clienti è senza alcun dubbio Poste Italiane, “la signora in giallo” da sempre offre ottimi servizi ai clienti, fattore che nel tempo l’ha portata ad avere una platea di utenti affezionati davvero importante, grazie appunto alla sua incredibile integrazione con l’infrastruttura della Nazione e ai famosi servizi come i conti BancoPosta e le Postepay.

Ovviamente questo contesto idilliaco nasconde però dei piccoli problemi che forse così piccoli non sono, spesso infatti il nome autorevole di Poste viene sfruttato da terzi poco rispettabili per inscenare truffe ai danni degli utenti, con lo scopo ovviamente di rubare loro le credenziali per i conti BancoPosta e dunque ripulire interamente i conti da ogni risparmio in essi depositato.

Ovviamente l’arma usata dai truffatori è il phishing, una pratica fraudolenta che porta chi legge le mail o gli SMS falsi a consegnare con le proprie mani i codici di accesso insieme a tutte le info sensibili necessarie.

 

Phishing Poste Italiane

blank

Come potete leggere abbiamo davanti gli occhi un SMS spacciato indebitamente per una comunicazione ufficiale di Poste Italiane che avviserebbe chi legge di un’anomalia presente nel conto da dover risolvere presso un apposito link inserito poco più in basso.

Inutile stare a sottolineare come quel link sia la pagina di phishing vero e proprio, essa infatti rimanda ad una falsa area di accesso ove le vostre credenziali verrebbero rubate immediatamente non appena digitate.

Il consiglio è quello di diffidare da questo tipo di comunicazioni e di avere occhio scettico, Poste non usa banali SMS.