blank

Il 5G è sicuramente la base per la connettività e a quanto pare in futuro potrebbe dare del filo da torcere alla rete Wi-Fi. Questa teoria per molti sembra vera, ma i costi per i consumi sembrano ribaltare la situazione. 

5G: potrebbe battere il Wi-Fi

Senz’altro è importante notare come la nuova connettività 5G sia in grado di portare la comunicazione su un piano completamente nuovo, a differenza delle molte bufale che girano sul web. In merito al 5G, molti studi hanno potuto rivelare le tre applicazioni sul campo: potenziamento della banda, la famosa IoT, e una comunicazione a bassa latenza che permette di ridurre al minimo bug e problemi che comportano un down.

Il 5G per Bhatnagar è superiore rispetto a tutte le tipologie di connessione Wi-Fi, in quanto tutte le tecnologie Cabium hanno permesso di creare per la nuova connettività una struttura ben fissa e una sua propagazione che permette anche trasferimenti multicast di grande qualità, raggiungendo velocità impressionanti.

Quindi per adesso Wi-Fi e 5G sono in forte contrapposizione per almeno tre buoni motivi:

  1. Tutti i chipset che riguardano la connettività wireless, sono altamente più economici
  2. L’accesso al wifi in modalità pubblica renderebbe più aperti tutti i servizi correlati all’uso di una rete che raccoglierebbe, se libera, maggiori dati di analisi, per puri e meri scopi di mercato
  3. Lo standard su cui poggia il Wi-Fi ovvero il 802.11ax si configura esattamente nello stesso range di quello del 5G.

In sostanza sono contrapposte come struttura, ma in realtà nello scopo finale come andiamo a notare hanno esattamente gli stessi scopi.

VIA01net