WhatsApp lo vieta categoricamente ma ecco un metodo gratis per spiare

WhatsApp nel corso di questi ultimi mesi ha ampliato ancor di più ilv suo gap rispetto ad altre piattaforme della messaggistica istantanea come Telegram e Signal. Se il margine con i due principali rivali si è accresciuto però allo stesso tempo WhatsApp ha conosciuto nuovi competitors che si sono accreditati durante l’ultimo anno caratterizzato dall’emergenza pandemica. Zoom, Microsoft Teams e Google Meet al giorno d’oggi sono attori principali nel settore delle comunicazioni online

 

WhatsApp, le funzioni per le nuove videochiamate

Le fortune di Zoom, Microsoft Teams e Google Meet nascono principalmente dalle funzioni per le riunioni online, fondamentali in periodo pandemico per dar vita alle attività di smart working o di didattica online. 

Le riunioni a distanza non si fermeranno alla pandemia, almeno stando al giudizio di accreditati addetti ai lavori. La loro presenza sarà accertata anche nei mesi a venire. Ecco perché gli sviluppatori di WhatsApp non vogliono farsi trovare impreparati. Il gruppo della chat sta pensando ad un possibile upgrade per l’estensione WhatsApp Web.

Proprio sulla piattaforma desktop potrebbe essere lanciata la funzione delle riunioni virtuali. L’obiettivo degli sviluppatori è quello di ampliare l’attuale strumento delle videochiamate. In primo luogo, le conversazioni dovrebbero essere ampliate ad un numero maggiore di utenti. In seconda istanza, dovrebbero essere aggiunti tool ulteriori come la condivisione di spazi di lavoro virtuali.

Anche attraverso questo aggiornamento WhatsApp vuole accreditare la sua presenza nel campo della messaggistica e delle comunicazioni, con un conseguente aumento di margine da altre chat rivali, Telegram o Signal in primis.