blank

L’allerta per coloro che hanno un conto corrente con uno degli istituti dei credito principali attivi in Italia deve essere massima. Le truffe a danno delle banche italiane continuano e riguardano in particolare BNL, Unicredit e Intesa Sanpaolo. I tentativi di phishing, messi a punto da alcuni malintenzionati della rete, sono sempre più insidiosi.

 

Banche, occhio alle truffe per Unicredit, BNL, Intesa

La principale minaccia per coloro che hanno un conto con Unicredit, BNL e Intesa è rappresentata dalle mail e degli SMS fasulli. Molti messaggi ovviamente finti tendono ad attirare l’attenzione dei correntisti di Unicredit, BNL e Intesa con comunicazioni che preannunciano la chiusura del conto o la fatturazione non reale di spese su carta di credito o di debito. I lettori sono quindi indirizzati su un link in allegato.

Attraverso questi link l’obiettivo dei malintenzionati è molto semplice: spingere gli utenti a condividere le loro informazioni riservate. Ulteriore minaccia per i correntisti Unicredit, BNL, Intesa è il coinvolgimento in campagne promozionali coatte.

Sempre attraverso queste finte comunicazioni, gli utenti potrebbero attivare loro malgrado  servizi a pagamento sul proprio smartphone. Tanti clienti di TIM, Vodafone e WindTre hanno perso decine e decine di euro, proprio a causa di tale dinamica nelle precedenti settimane.

Al netto di queste circostanze, però, la minaccia più grande resta quella legata ai risparmi. Questi messaggi di truffa, infatti, servono agli utenti anche per rubare le credenziali home banking delle vittime. Il conseguente rischio di perdere il credito sui conti corrente è quindi alto.