profezia maya fine del mondo

In questi ultimi anni si sono susseguite un’infinità di profezie riguardanti una ipotetica fine del mondo, almeno per come lo conosciamo. Fortunatamente, molte di queste si sono rivelate non veritiere. Una tra le più note è poi la profezia dei Maya e, secondo quest’ultima, l’apocalisse sarebbe dovuta avvenire lo scorso 21 dicembre 2012. A quanto pare, però, non è ancora detta l’ultima parola.

 

 

Profezia dei Maya sulla fine del mondo: potrebbe ancora avverarsi

A quanto pare la fine del mondo secondo la profezia del popolo Maya potrebbe ancora verificarsi. Secondo alcuni recenti studi di storia dell’America Latina antica, infatti, la data del 21 dicembre 2021 come fine del mondo è sbagliata, in quanto potrebbe esserci stato un errore di battitura.

Secondo questi studi, la data in cui dovrebbe avvenire l’apocalisse si collocherebbe tra il 21 giugno e il 31 dicembre 2021. Un periodo di tempo contemporaneo a noi, quindi. Ovviamente non ci sono effettive prove scientifiche che la fine del nostro mondo avverrà in quanto arco di tempo ma, nonostante questo, alcune persone hanno già provveduto a costruirsi degli eventuali ripari come i bunker.

Oltre a quella del popolo Maya, vi ricordiamo che esistono tante altre profezie riguardanti un’ipotetica fine del mondo. Tra queste, ad esempio, vi sono quelle del noto Nostradamus e anche secondo quest’ultimo l’apocalisse sarebbe dovuta accadere proprio nel 2021. Oltre a lui, ricordiamo infine Sylvia Browne. Quest’ultima ha infatti predetto in un suo libro scritto diversi anni fa l’arrivo di una epidemia che avrebbe colpito principalmente i polmoni e che avrebbe costretto tutta la popolazione mondiale ad indossare mascherine. Curiosamente, in quest’ultimo caso sembra averci azzeccato, dato che è effettivamente arrivato il Coronavirus.