blank

L’e-commerce è una delle possibilità offerte dal web più redditizie tra le tante, basti guardare Amazon, che in circa un decennio ha eletto il suo fondatore nell’olimpo degli uomini più ricchi del mondo, questo grazie ovviamente al format amato dall’utenza che è rimasta ammaliata dalla possibilità di ricevere la propria merce a casa.

A quanto pare però questo schema idilliaco non è sempre valido per tutti, questo è il caso di GearBest, un famoso sito di e-commerce cinese che però, è diventato irraggiungibile da oltre 10 giorni, tutti gli indizi presenti lasciano pensare ad un vero e proprio fallimento, basti pensare che le pagine social non vengono aggiornate da tempo, quella italiana dal 10 Agosto e quella internazionale addirittura dal 10 Luglio.

 

La società non se la passava bene

blank

Tra gli utenti in rete si discute da un po’ di giorni in merito l’accaduto, tra gli addetti ai lavori però rimbalzano più o meno sempre le stesse informazioni, c’è chi dice di aver parlato con un ex dipendente il quale ha spiegato che già da un po’ di tempo si odorava l’aria del fallimento, altri dicono invece che la società aveva da tempo tagliato i contatti con i fornitori, fattore che ha creato una moltitudine di utenti rimasti in attesa dell’evasione del loro ordine, il quale probabilmente non arriverà mai.

I colleghi di Gizmochina.com stanno controllando la situazione da un po’ di mesi ed è emerso che l’azienda che controlla GearBest, Shenzhen Globalegrow E-Commerce Co, già un po’ di mesi fa aveva presentato istanza di fallimento, la società venne fondata nel 2007 e GearBest arrivò nel 2014.