WhatsApp Amazon truffa falso concorso

La piattaforma di messaggistica più adoperata in tutto il pianeta è senza dubbio alcuno WhatsApp, la nota chat offerta da Facebook infatti, vanta una platea di utenti a dir poco assoluta, con oltre 2 miliardi di accounts attivi, un valore record destinato a crescere.

Ovviamente questo grande traguardo è stato raggiunto negli anni grazie ad una grande campagna di aggiornamenti portata avanti dal team di sviluppo dedicato, il quale si è occupato per tenere WhatsApp sempre al passo coi tempi e fornito di tutte le funzionalità necessarie e godibili.

Questo negli anni ha portato a numerosi miglioramenti, dall’interfaccia sempre migliorata, alle novità in merito gli audio, che ora possono essere riprodotti a velocità variabili e molto presto potranno anche essere trascritti, piccoli passi che portano però WhatsApp a mantenere un controllo territoriale sull’utenza mondiale.

 

Arriva il multi-dispositivo

Una delle funzioni assenti in WhatsApp era, fino a questo momento, il mukti-dispositivo, una pecca non da poco dal momento che le altre competitor invece già lo offrono, su WhatsApp infatti per usare le versione Web era necessario avere il proprio cellulare (Dispositivo principale) connesso a Internet, una misura sia di sicurezza ma anche nata dal fatto che WhatsApp non si fosse mai dedicata a migliorare tale feature.

A quanto pare però la situazione è cambiata, WhatsApp ha finalmente introdotto la versione beta del multi-dispositivo, in tal modo le sessioni di accesso saranno indipendenti, per attivarlo vi basterà accedere a WhatsApp Web, al momento dell’accesso l’app vi restituirà la richiesta di prova della nuova feature, una volta accettato essa sarà disponibile anche per voi.