Vaccini Covid

Coloro che sono contrari ai vaccini contro il Covid di solito si giustificano sostenendo che sono “sperimentali” e che non sono quindi affidabili. Molte persone, purtroppo, condividono questa posizione e non necessariamente fanno parte dei gruppo “no vax“. I vaccini contro il Covid sono autorizzati in tutta l’Unione Europea e negli Stati Uniti e non sono quindi sperimentali, essendo che la sicurezza e l’efficacia sono garantite.

Un vaccino è sperimentale quando è sviluppato e testato inizialmente dai ricercatori. Viene prima infatti sottoposto a vari test e analisi di laboratorio per verificarne successivamente le varie qualità e caratteristiche. Dopo aver superato i primi controlli, i ricercatori avviano test pre-clinici su campioni di cellule e cavie cellule e cavie. Parliamo di un passaggio molto importante, sia per assicurarsi che il vaccino sia efficace e sia per verificare se è effettivamente sicuro.

 

Vaccini contro il Covid: i vari test che ne determinano l’efficacia

Dopo aver superato questi step, si va con i test clinici svolti sugli esseri umani. Solitamente i test sono suddivisi in tre fasi: la prima fase riguarda un numero ridotto di volontari, nella seconda si fanno le stesse valutazioni ma su un numero maggiore di persone; nella terza fase invece si fa una sperimentazione su migliaia di volontari per affermare se il vaccino è sicuro ed efficace.

Tutte le informazioni raccolte in queste varie fasi, comprese quelle pre-cliniche, vengono successivamente comunicate alle autorità di controllo, le quali effettuano delle analisi finali per approvare definitivamente il vaccino tra la popolazione.

Generalmente, parliamo di un processo di verifica, così come avviene per i farmaci, molto lento. Nel caso dei vaccini contro il Covid, le cose sono andate più velocemente, sia perché c’era più coordinazione con i test clinici e sia perché c’erano molte più risorse e persone intorno alla questione. Quindi, tramite questa spiegazione, possiamo dire con certezza che i vaccini contro il coronavirus non sono per nessun motivo sperimentali“.