samsung-display-oled-90hz-battaglia-lcd-120hz

Al giorno d’oggi è quasi standard per gli smartphone di fascia alta avere schermi con frequenze di aggiornamento elevate, alcuni addirittura fino a 144Hz. Questi dispositivi mobili stanno finalmente raggiungendo laptop e desktop che hanno utilizzato a lungo tale funzionalità, spesso per vantaggi in gioco.

Ciò, tuttavia, non significa che non ci sia più spazio per l’innovazione, e il nuovo pannello Samsung per laptop cerca di dimostrarlo confrontando i display OLED a 90Hz con i display LCD a 120Hz.

Samsung ha annunciato la produzione in massa di OLED 90Hz

Le tecnologie di visualizzazione LCD e OLED si stanno da tempo combattendo sul mercato, dai televisori ai monitor agli smartphone. Alcuni potrebbero aver dichiarato vincitori gli OLED, ma ci sono ancora molti vantaggi per gli schermi LCD. Tradizionalmente, uno di questi è stato il refresh rate, con schermi LCD che vanno fino a 240Hz.

La tecnologia OLED, tuttavia, sta iniziando a recuperare terreno e uno dei suoi maggiori sostenitori sta spingendo per una nuova tendenza nel mercato dei display. Samsung ha appena annunciato la produzione in serie dei suoi pannelli OLED a 90Hz per laptop, dando il via a un’altra sfida tra le due tecnologie di visualizzazione.

Le frequenze di aggiornamento elevate sono un gioco da ragazzi per gli LCD, ovviamente, ma Samsung sostiene che frequenze di aggiornamento più elevate richiedono anche più potenza del solito. Gli LCD sono già noti per consumare più batteria rispetto ai loro equivalenti OLED, quindi questo aggiunge solo un consumo energetico ancora maggiore.

Mentre 90Hz sembra naturalmente peggiore di 120Hz, Samsung afferma che il suo OLED a 90Hz ha una lunghezza di sfocatura più corta di 0,9 mm, un miglioramento del 10% rispetto a un LCD a 120Hz che presumibilmente si traduce in una minore sfocatura del movimento.

Sebbene Samsung stia annunciando solo ora la produzione di massa dei pannelli, i suoi pannelli OLED da 14 pollici a 90Hz erano già in uso sui nuovi laptop ASUS Zenbook e Vivobook Pro. La società ha anche colto l’occasione per pubblicizzare quelli che si dice siano i primi schermi OLED 4K da 16 pollici del mercato.