pfizer-israele-decessi-ospedalizzazioni

L’andamento della campagna vaccinale in Italia può dirsi soddisfacente, quando nel mese di Settembre la quota degli immunizzati totali nel nostro paese sfiora la quota del 75%. La campagna però non si ferma e nel corso delle settimane a venire sarà sempre di più concentrata sul siero di Pfizer.

 

Pfizer, in autunno ci sono novità tra terza dose ed il richiamo per AstraZeneca

Il vaccino di Pfizer è al centro anche di una serie di novità. La principale notizia di questa prima parte di Settembre è ad esempio la prevista terza dose del farmaco anti Covid. A partire dal prossimo 20 Settembre, come previsto dal Ministero della Salute e dall’Agenzia italiana per il farmaco, milioni idi persone saranno chiamate ad una nuova somministrazione del vaccino.

In questa prima fase, la terza dose di Pfizer riguarderà soltanto i cittadini fragili o con patologie certificate. Già nel corso dell’autunno però la terza dose dovrebbe arrivare anche ad un’altra categoria: gli anziani. In ambedue le circostanze, vi sarà l’obiettivo di garantire maggiore protezione contro il Covid alle categorie che sono più esposte al rischio contagio ed al rischio di malattia grave.

I dati sul vaccino Pfizer sono molto positivi. Il siero conferma dalle ultime pubblicaziomi scientifiche la sua mancanza di effetti collaterali gravi. Anche per questa ragione prosegue in Italia la vaccinazione eterologa. Coloro che hanno ricevuto prima dose con AstraZeneca ora possono effettuare il richiamo proprio con il siero ad mRNA. Tale soluzione garantisce anche una copertura maggiore contro il virus. La vaccinazione eterologa potrà essere richiesta ora indifferentemente dall’eta dei pazienti.