Batterio killer: dopo il Covid-19, un nuovo virus si sta facendo strada in Europa

Mentre il mondo intero sta lottando contro l’imbattibile nemico chiamato Covid-19, la natura non vuole darci neppure un minuto di tregua. Sembra proprio che questa si sia a dir poco arrabbiata anche a causa dei continui sfruttamenti da parte dell’uomo, e così ha “deciso di diffondere” un nuovo virus altrettanto pericoloso. Si tratta, come riportato da FreshPlaza.it, di batteri speciali che stanno provocando contagi e decessi in tutto il mondo, e prendono il nome di E.Coli 0103. In Finlandia si contano già sette focolai e due morti relativi al nuovo batterio killer. A dichiararlo è stato l’Istituto Nazionale per la Salute e il Benessere (THL) che ha anche svelato la presunta origine di questo virus.

Batterio killer: quali sono i sintomi e da quale luogo proviene?

Il batterio killer E.Coli 0103, stando a quanto dichiarato dagli esperti scientifici, sarebbe nato dalla lattuga pre-tagliata: quest’alimento, una volta ingerito, ha poi dato vita a una serie di infezioni e a dei veri e propri focolai. L’infezione è iniziata a fine luglio, provocando poi 57 casi registrati tra il 27/7 e il 24 agosto. Di questi, 40 sono stati raggruppati secondo il sequenziamento del genoma intero (WGS), sottolineando che potrebbero provenire dalla stessa fonte. I contagiati hanno riportato tutti lo stesso sintomo: la diarrea, e come se non bastasse, più di un terzo di loro ha dovuto essere ricoverato. Ad oggi sono ancora in piedi le indagini da parte delle autorità scientifiche per approfondire la questione.

In termini scientifici, quando si parla di Escherichia coli, ci si riferisce ad un batterio Gram-negativo specie tipo del genere Escherichia. Di questo se ne distinguono almeno 171 sierotipi, ognuno con una differente combinazione degli antigeni O, H, K, F. Il nome nasce  dal suo scopritore, il tedesco-austriaco Theodor Escherich. Appartiene al gruppo degli enterobatteri ed è usato come organismo modello dei batteri.