Instagram

Instagram è senza ombra di dubbio il social più in voga in questo momento. Per questo motivo, si stanno diffondendo sempre di più numerose truffe, dove i cybercriminali in questo caso non puntano ai soldi ma all’identità degli utenti. Fortunatamente il social network di proprietà di Facebook ha le risorse necessarie per metterci al sicuro da queste avvisaglie, ma comunque gli hacker riescono ad escogitare altre strategie.

Una delle recenti truffe che sta circolando su Instagram è molto simile al phishing bancario: viene inviato un messaggio all’utente riguardante una possibile violazione della normativa del diritto d’autore o del proprio account. Instagram è perfettamente consapevole che tali situazioni sono potenzialmente pericolose e per questo ha adottato uno scudo di difesa deciso per queste nuove truffe, le quali mettono in serio pericolo le nostre carte di credito.

Instagram, truffe: è possibile difendersi?

Gli account rubati possono essere un problema davvero ostico, sia per il furto che per la difficoltà di recuperarli. Infatti, i truffatori generalmente bloccano un profilo rubato, oltre che quelli collegati. Per questo motivo può essere difficile segnalare un account falso e indagare su questa tipologia di reati può essere difficoltoso per vari motivi, tra cui capire il furto d’identità e il luogo d’azione (che spesso sono Paesi esteri).

Come diciamo spesso anche negli articoli riguardanti il mail phishing, l’unica cosa da fare è prestare quanta più attenzione è possibile. Dunque, non farsi abbindolare da messaggi ingannevoli o sospetti. Sono quindi messaggi truffa che portano solo problemi e che non derivano direttamente da Instagram. Non è un vero phishing, ma il modo di agire è lo stesso e quindi lo è anche il modo di difendersi.