Sky Q

Il decoder Sky Q viene assoggettato ad una sostanziale modifica del form factory da parte di una società che ha al contempo cariato le condizioni commerciali delle sue offerte TV. Notevole perdita di peso e maggiore compattezza per un componente che non si vincola alla presenza di una parabola satellitare. Scopriamo insieme quali sono le ultime novità.

 

Box Sky Q versione 2021: nuove modifiche al design

Maggiore maneggevolezza, design moderno e peso più contenuto del nuovo box Sky 2021 rispetto al precedente modello. L’offerta non cambia però sul piano della qualità dei contenuti cui siamo stati abituati fino a questo momento. Non solo ultime novità per il palinsesto ma, quindi, anche un restyling accurato e pianificato. Parola d’ordina del nuovo componente è: portabilità.

Basta, di fatto, una semplice connessione ad Internet via cavo o WiFi per godere appiano di tutti i vantaggi offerti dal fornitore di servizi pay-TV. Niente installazioni particolari o supplemento di parabole ausiliarie per ricevere il segnale satellitare. Una volta connesso all’impianto elettrico ed alla rete bastano pochi semplici step per andare online. Compatibile anche con il DVB T2 di nuova generazione garantirà la visione in chiaro dei canali commerciali pubblici e liberi tramite antenna. Sky, a tal riguardo, spiega che:

il nuovo Sky Q, sfruttando una lista canali ibrida che permette di combinare internet al digitale terrestre, garantisce sempre la massima qualità e stabilità di visione, in particolare degli eventi sportivi, anche nelle situazioni in cui la connessione risulti poco performante o instabile“.

Non manca ovviamente la possibilità si sfruttare la versione classica con collegamento diretto alla parabola via satellite mentre si fa menzione della nuova promo a 9 euro per 30 giorni che include Netflix, Sky, Cinema, Kids e Sport con interruzione automatica delle opzioni al termine del periodo promozionale per mancato rinnovo delle condizioni.