blank

Samsung negli ultimi anni ha dimostrato di attuare una politica lineare e puntuale in merito agli aggiornamenti software per i suoi smartphone sul mercato, soprattutto in relazione a quelli periodici di sicurezza.

Per tutti i suoi dispositivi Samsung offre aggiornamenti mensili, trimestrali e semestrali in termini di patch di sicurezza, prima di terminare ufficialmente il supporto software. Per il Galaxy Note 9 non sarà più cosi. Scopriamo maggiori dettagli.

 

Samsung Galaxy Note 9 riceverà gli aggiornamenti ogni 3 mesi

Il Galaxy Note 9 è stato declassato in termini di frequenza di aggiornamenti di sicurezza: l’ex top di gamma Samsung non riceverà più le patch di sicurezza ogni mese ma soltanto una volta ogni tre mesi. Il nuovo status di Note 9 durerà per almeno un anno, dopo il quale si passerà agli aggiornamenti di sicurezza semestrali per un altro anno.

L’ultimo update di sicurezza per Galaxy Note 9 ha apportato le patch aggiornate ad agosto 2021, pertanto possiamo aspettarci che il prossimo update arriverà tra un paio di mesi. Vi ricordo che il Galaxy Note 9, nonostante abbia ormai qualche anno, possiede ancora una scheda tecnica invidiabile da smartphone appena usciti. Per la precisione monta uno schermo 6,4 pollici SuperAMOLED con risoluzione QHD+.

Dispone di un processore Exynos 9810 octa core, accompagnato da 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna espandibile. Non manca il supporto dual SIM, l’LTE Gigabit, il Wi-Fi a doppia banda, il Bluetooth 5.0, il GPS assistito, l’NFC e l’uscita video tramite porta USB-C 3.1. La batteria è poi finalmente una capiente 4000 mAh. Attualmente potete trovarlo al prezzo di circa 400 euro.