mercedes2

Mercedes-AMG ha finalmente presentato la sua prima ibrida plug-in lasciando tutti a bocca aperta.

La nuova GT63 S E Performance prende in prestito alcune tecnologie della Formula 1 portandole in strada, fondendo l’attuale V8 biturbo di AMG con un motore elettrico e un pacco batteria avanzato, il tutto inserito nella carrozzeria della GT 4 porte Coupé. Il risultato è il veicolo di serie più potente di sempre.

Il V8 biturbo da 4,0 litri eroga una potenza di 630 cavalli e 664 Nm di coppia rispetto la GT63 S esistente, sebbene ora sia dotato di un sistema di avviamento integrato da 48 volt.

Posizionato sull’asse posteriore è un singolo motore elettrico che eroga 201 CV che ha il proprio cambio a due velocità. Questo perche’ agisce direttamente sull’asse posteriore fornendo risposte e accelerazioni più rapide. C’è un differenziale a slittamento limitato controllato elettronicamente per una migliore aderenza e erogazione di potenza in curva, e l’energia elettrica può essere inviata alle ruote anteriori in caso di necessità. AMG ha anche revisionato la configurazione delle sospensioni pneumatiche standard e il sistema di controllo della stabilità della GT.

mercedes

Una grande rivoluzione in questo campo

Il leggero pacco batteria agli ioni di litio da 6,1 kWh si trova appena sopra il motore e lo sviluppo della batteria è stato concepito partendo dal modello utilizzato nell’auto di F1 Mercedes: il team AMG di Affalterbach, in Germania. La batteria da 400 volt pesa solo 88 kg e ha il doppio della densità di potenza delle batterie tradizionali, grazie a un primo sistema di raffreddamento diretto che mantiene sempre la batteria alla temperatura operativa ottimale.

Tutto ciò si aggiunge a un’enorme potenza totale di 831 CV, con Mercedes che afferma che la GT63 PHEV raggiungerà i 100 km in 2,9 secondi, 200 in meno di 10 secondi e raggiungerà una velocità massima di 315 km/h.

La GT63 S E Performance pecca solo in quanto ad autonomia elettrica. AMG dice che farà solo circa 11 km con la sola elettricità, ma è una scelta voluta. Il gruppo propulsore è stato progettato per una “erogazione rapida della potenza” anziché per un lungo tragitto, quindi le prestazioni sono il vero obiettivo. Raggiungerà circa 130 km/h con alimentazione elettrica e c’è un suono specifico AMG che viene riprodotto fuori dall’auto se si viaggia oltre i 30 km/h, scomparendo quando l’auto raggiunge i 50 km/h. La porta di ricarica si trova sul paraurti posteriore e, sebbene AMG non fornisca alcuna specifica di ricarica, utilizzerà un caricabatterie di bordo da 3,7 kW.