Il 15 ottobre sembrava ormai essere una data certa per il passaggio definitivo dalle frequenze Tv DVTB2 alle nuove DVB-T2. Le date però hanno subito una variazione, cambiando nuovamente il giorno fatidico.

Digitale terrestre: ecco le date aggiornate per le nuove frequenze Tv

Inizialmente lo switch off era in programma per il 15 settembre 2021, poco tempo dopo posticipato al 15 ottobre 2021. Ciò è stato fatto per consentire che il Bonus Tv Rottamazione facesse il suo corso giuridico, entrando quindi in vigore con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Digitale Terrestre

A quanto pare però sarà necessario più tempo per permettere a tutti di adattarsi a questo cambiamento. Si è dunque pensato di posticipare nuovamente l’inizio dello switch off sulle Tv di tutta Italia al 15 novembre.

Ecco le date aggiornate:

  • dal 15 novembre al 18 dicembre 2021 in Sardegna (invece di gennaio 2022);
  • dal 3 gennaio al 15 marzo 2022 nel Nord Italia Area 2 (Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia tranne le province di Mantova, Piacenza, Trento e Bolzano) e Area 3 (Veneto, provincia di Mantova, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna tranne la provincia di Piacenza);
  • dall’1 marzo al 15 maggio 2022 nel Sud Italia Area 4 (Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata, Abruzzo, Molise e Marche);
  • dall’1 maggio al 30 giugno 2022 nell’Area Tirrenica Area 1 (Liguria, Toscana, Umbria, Lazio e Campania.

digitale-terrestre-come-e-quando-richiedere-il-bonus-tv

Bonus Rottamazione: come ottenerlo

Vediamo ora come usufruire del Bonus Rottamazione, pari al 20 per cento (fino a 100 euro) del prezzo di acquisto del nuovo televisore. Per farlo, dovrete innanzitutto verificare la compatibilità del televisore al nuovo standard.

Avuta la conferma che bisogna sostituire il televisore, bisogna scaricare il documento di auto dichiarazione da compilare e presentare presso un rivenditore autorizzato per l’acquisto di un nuovo Tv. Bisognerà anche consegnare il dispositivo da rottamare, che sarà poi smaltito dal negoziante stesso.