instagram-addio-funzionalita-limitava-utentiInstagram richiederà a tutti i suoi utenti di inserire e confermare la data di nascita per proseguire ad utilizzare la piattaforma.

La nuova normativa verrà ufficializzata prima possibile per rendere l’app più sicura, soprattutto per le ultime generazioni talvolta inconsapevoli dei rischi reali che i social comportano. Questa novità sull’obbligo di inserire la data del proprio compleanno arriva con una serie di modifiche annunciate nelle ultime settimane, inclusa la limitazione per i più giovani sulla possibilità di inviare messaggi privati. L’azienda ha già confermato che ulteriori modifiche arriveranno presto sul noto social.

Instagram ha anche testato una versione di prova della sua piattaforma per utenti di età inferiore ai 13 anni, bocciando l’idea e spingendo i legislatori a sollecitare Facebook a rinunciare a quest’idea. I precedenti di queste aziende dimostrano che creare un social per i più piccoli sarebbe solo un rischio per la salvaguardia della loro privacy.

Instagram: primi passi verso una piattaforma digitale più sicura, introdotto l’obbligo di dichiarare la propria età

Instagram ha dichiarato in un post che utilizza le nostre informazioni per “assicurarsi di fornire le esperienze giuste in base alle fasce d’età”. Il mese scorso, la società ha annunciato che renderà automaticamente privato l’account di utenti di età inferiore ai 16 anni. Per questo motivo Instagram chiederà agli utenti i loro compleanni e mostrerà diverse notifiche pop-up se l’utente non inserisce la data di nascita. Ad un certo punto, gli utenti dovranno obbligatoriamente inserirla.

Le modifiche riguarderanno solo gli utenti di Instagram che non hanno precedentemente condiviso il loro compleanno sull’app. Inoltre, soprattutto in questa fase iniziale e ancora provvisoria, tutte queste novità sono riservate principalmente ai nuovi iscritti. Instagram ha spiegato di essere consapevole che alcuni utenti potrebbero inserire una data di nascita falsa e sta già lavorando ad un algoritmo per rimediare.