asteroide

Si sta parlando molto ultimamente di un asteroide che potrebbe avere un possibile impatto con la Terra. Si tratta di 101955 Bennu, un corpo celeste del gruppo Apollo, ossia gli asteroidi che ruotano attorno al Sole in un’orbita vicina a quella della Terra. La sua scoperta è avvenuta nel 1999 e fino ad oggi non ha attirato molto l’attenzione della Nasa. Tuttavia, mediante un nuovo studio, l’agenzia spaziale ha calcolato quando ci potrebbe essere un ipotetico impatto.

 

Asteroide Bennu: ecco quando potrebbe scagliarsi sulla Terra

Andando a sfruttare dei dati di tracciamento di precisione tramite la Sonda Osiris-REx, la Nasa ha potuto ridurre le incertezze riguardo la futura orbita di Bennu e di altri asteroidi. Lo studio va ad evidenziare l’avvicinamento alla Terra dell’asteroide, che inizierà nel 2135. Da quel momento, sarà complicato per gli scienziati prevedere come la gravità della Terra andrà ad alterare il percorso di Bennu intorno al Sole In base ai modelli matematici messi in campo, la probabilità d’impatto fino all’anno 2300 è di 1 su 1.750, mentre la data più probabile di collisione è il 24 settembre 2182.

“La missione di difesa planetaria della Nasa è quella di trovare e monitorare gli asteroidi e le comete che possono avvicinarsi alla Terra e possono costituire un pericolo per il nostro pianeta” ha detto Kelly Fast, capo del programma di osservazione degli oggetti vicino alla Terra della Nasa.

Anche se abbiamo visto che le probabilità che Bennu possa diventare una minaccia per noi sono minime, è pur sempre uno degli asteroidi più pericolosi che orbitano intorno al Sole e andrà quindi monitorato costantemente.