blank

A quanto pare Instagram riesce proprio a trovare tutte le strategie possibili e immaginabili per aumentare la sicurezza del proprio social network, la piattaforma di proprietà Facebook d’ora in avanti chiederà a tutti, chi prima chi dopo, la propria data di nascita, in tal modo il social spera di “creare esperienze più sicure e private per i più giovani“, dal momento che questa feature verrà adoperata sia per aumentare la sicurezza e l’impenetrabilità degli accounts, sia per mostrare contenuti più adatti all’età dell’utente.

 

L’ultimo di una serie di accorgimenti

Quello in arrivo è sostanzialmente l’ultimo giunto di una serie di accorgimenti votati a tutelare la privacy degli utenti, soprattutto dei minori, infatti si è partiti con il limitare commenti e le richieste tramite messaggi diretti attraverso degli appositi filtri, arrivando poi al rendere gli account dei minori di 16 anni privati di default, in modo da limitarne appositamente la visibilità libera, funzione che si estenderà a tutti coloro che non indicheranno l’età al momento della registrazione.

Un’altra funzione aggiunta quest anno, che da sola dovrebbe fare riflettere in molti, è stata quella che impedisce ai maggiorenni di inviare messaggi ai minorenni se questi ultimi non li seguono, la nuova funzione che richiede l’età è invece in fase di roll out, la notifica apparirà pian piano a tutti non appena apriranno l’app e se non soddisfatta, renderà impossibile visualizzare i post fino al completamento.

Instagram però, conscia che qualcuno potrebbe furbescamente comunicare un’età diversa da quella reale, sta sviluppando delle IA apposite per riconoscerla e provvedere a sistemare la situazione.